Sei un eroe ? – sicuramente!

Continui a chiederti se veramente vali qualcosa o se sei un nullo, un essere senza alcun valore?! Ti assicuro che sei un eroe/una eroina perché cerchi di capire te stesso, di conoscere il motivo della tua presenza sulla Terra e con ciò sei molto avanti rispetto alla maggior parte degli umani. Quando l’anima della persona comincia ad indagare sulla propria esistenza vuol dire che sta evolvendo, crescendo. Sai cosa ti aiuta maggiormente nella vita? È la gratitudine. Gratitudine per tutto quanto sei, quanto hai e quanto puoi fare ed avere. Comincia ad elencare almeno 5 cose di cui sei grato/a, fallo ogni giorno. Fallo al mattino quando ti alzi e fallo la sera prima di addormentarti. Vedrai che la tua vita comincia a fiorire, a diventare più ricca in ogni senso. L’Universo ti ringrazia facendoti dei regali. La vita è bella in ogni sua sfaccettatura. Anche nel grano amaro si trova la bellezza. Scoprila e sii...

Conosci il tuo essere “empatico”?

Non hai mai sentito parlare del tuo essere empatico? O non vuoi conoscerlo? Forse hai paura di esso. Tutto è possibile. Ma proprio il lato empatico del tuo essere può aiutare altre persone a vivere meglio, a riconoscere il loro dolore, ad accettarlo e poi a lasciarlo andare. E tu puoi essere la persona che li induce a crescere personalmente. E non in ultimo, tu stesso cresci mentre aiuti un’altra persona ad uscire dai suoi problemi. Il tuo essere empatico è anche il tuo miglior amico, un lato tuo che spesso reprimi per non essere coinvolto nelle storie altrui. Ammettilo pure. Ammettilo a te stesso. Poi puoi tirare fuori questo tuo lato e non farti del male nell’aiutare gli altri. Vuoi sapere come fare? Continua a seguirmi su questo blog. Te lo spiego in tutte le sue sfaccettature. Puoi anche andare sul sito Learning Strategies che attualmente ha un programma che te lo insegna, ma il programma è in inglese. Sta a te scegliere ciò che ti...

Che significa un trasloco per te?

Sicuramente hai già vissuto un trasloco,da una città in un’altra, da un appartamento in un altro. È un’azione molto salutare anche se comporta un sacco di lavoro. È salutare perché ti permette di liberarti da molte cose inutili, da vecchiume che non ti serve più ma che potrebbe essere utile ad altri. Molte cose nostre che siano essi vestiario o libri o dischi o altro ancora a noi non più graditi, può fare la gioia di altri. Soprattutto a chi non ha niente o ha poco. In ogni città o paese ci sono organizzazioni che si occupano dei poveri, di chi è senza mezzi, degli immigrati, insomma, tutta quella povera gente che troviamo sulla nostra strada. Queste organizzazioni sono grate se ricevono cose non più gradite o usate da noi perché possono distribuirle a chi non ha niente.E di gente che non possiede niente, che vive con pochi soldi o non ne ha del tutto, ce ne sono milioni nel mondo. Pensaci quando farai un trasloco o compererai un nuovo vestito. Che te ne fai del vecchio? Regalalo o, al limite, vendilo per pochi soldi. Farai felice un’altra persona e ti assicuro, regalare farà bene anche a...

Conoscete la vostra ombra?

Che domanda! Si, la vostra ombra è molto importante. Non ce ne rendiamo conto perché in genere non ci pensiamo nemmeno. Due ricercatori che aiutano a cambiare il mondo, ce lo spiegano. Tuttavia, parlano inglese, anche se la signora porta un cognome italiano! Sulla parte inglese di questo blog, c’è il link dove potete iscrivervi alla conferenza gratuita. Anche se non potete ascoltarla al momento, vi sarà inviato un link per il replay di modo che la possiate ascoltare in differita. Vale sicuramente la pena. Integrare quanto ci è nascosto ma appartiene a noi stessi, è una grande chance. Tutto quanto può aiutarci a vivere la vita appieno, è valido. Vi invito perciò ad iscrivervi. Non ve ne...

Che senso dai alla tua vita?

Ci hai mai pensato? Sei venuto in questo mondo, hai cominciato a bere il latte, a dormire, a piangere, a fare i primi versi e i primi movimenti, non sapevi ancora che cosa volesse dire “vivere “.Hai vissuto l’amore materno, quello degli altri membri della famiglia e a un dato momento dall’andare a gattoni, ti sei messo sulle ginocchia e poi sulle tue gambette. Hai cominciato a scoprire il mondo intorno a te e a mangiare delle cose “serie” perché non più liquide. Hai sviluppato i primi dentini che ti permettevano proprio a fare quello che gli adulti chiamavano “mangiare”. Davi molto piacere a tutti che ti circondavano e cominciavi ad imitarli in tutto. Ridevi spesso e a volte facevi ridere gli altri. Cominciavi a parlare che piacere formare delle parole, semplici all’inizio e sempre più complicate. Quando però hai scoperto che andare a scuola voleva dire lavorare, studiare, ti sono balenate per la testa anche le prime domande su quello che dovevi fare nella vita. Apprendere una professione, guadagnarti da vivere, staccarti da mamma e papà e dai fratelli. Che cosa significava allora vivere? Perché dovevi farlo da solo o da sola? O che altro si pretendeva da te? Hai cominciato a capire che, anche se lasciavi la famiglia, avresti incontrato altre persone con le quali stare, magari vivere. Allora che cosa era il tuo compito? Spero che tu l’abbia pensato e ti sia chiesto cosa volesse dire “vivere”. Hai magari sentito l’attrazione per l’altro sesso, cioè quello che gli altri chiamavano amore? Infatti, questo è una forma di amore ma qui vorrei parlare dell’amore universale, quell’amore che...

Desideri migliorare la tua salute?

Tutti noi, ogni tanto, abbiamo qualche problemino e se non stiamo attenti, questi problemini possono degenerare e diventare qualcosa di più serio o semplicemente di più fastidioso. Eppure è il nostro corpo stesso ad avere la soluzione a questi problemi siano essi piccoli o più seri. Conoscete la ricetta più semplice e più duratura? Sicuramente ve ne ho parlato in altre occasioni. Si tratta dello SPRING FOREST  QI GONG, un’antica disciplina resa facile per noi occidentali grazie alla genialità di Master Chuniy Lin che, avendo conosciuto  la realtà occidentale, ha trasformato i difficilissimi movimenti cinesi in facilissimi movimenti per il mondo occidentale. Questi movimenti agiscono sui meridiani ossia sulle autostrade dell’energia che scorrono nel nostro corpo e portano l’energia dove è necessaria. A volte l’energia non riesce a scorrere come dovrebbe. Ciò significa che si è bloccata. L’energia bloccata può portare appunto, ai vari problemi che noi percepiamo sotto forma di dolori o di altri malesseri o, se si tratta di blocchi più grossi, possono esserci malattie vere e proprie. Facendo scorrere l’energia grazie ai semplici movimenti dello SFQ (sigla che sta per Spring Forest QiGong), riusciamo a ridurre i blocchi e col tempo fare sparire del tutto il che equivale alla risoluzione del malessere, dei dolori o di quanto si è manifestato nel nostro corpo o anche nella nostra mente o psiche. Da quando Einstein ci ha spiegato che tutto è energia, tutto l’universo, tutta la persona, ogni animale, ogni erba ecc. ecc., cioè tutto quanto esiste nell’universo, capiamo che l’energia è sempre esistita ma non l’abbiamo mai percepita. Per l’essere umano ogni malattia sembrava qualcosa di estraneo...
Wordpress SEO Plugin by SEOPressor